Biografia

Tobia Ravà nato a Padova nel 1959,di famiglia veneziana, lavora a Venezia e a Mirano. Ha frequentato la Scuola Internazionale di Grafica di Venezia ed Urbino. Si è laureato in Semiologia delle Arti all’Università di Bologna, dove è stato allie- vo di Umberto Eco, Renato Barilli, Omar Calabrese e Flavio Caroli. Espone dal 1977 in Italia, Belgio, Francia, Germania, Spagna, Slovenia, Austria, Croazia, Brasile, Stati Uniti,Canada, Argentina, Israele, Marocco, Russia, Cina, Giappone. È presente in collezioni sia private che pubbliche, in Europa, Stati Uniti, America Latina, Estremo Oriente ed Australia. Dal 1988 si occupa di iconografia ebraica. Nel 1993 è il promotore del gruppo Triplani, che, partendo dalla semiologia bi- planare, prende il nome dall’ipotesi di un terzo livello percettivo derivato dall’aura simbolica, accanto a quelli del significato e del significante. Nel 1998 è tra i soci fondatori di Concerto d’Arte Contemporanea, associazione culturale che si pro- pone di riunire artisti con le stesse affinità per riqualificare l’uomo ponendolo in sintonia con l’ambiente e rendere l’arte contemporanea conscia dei suoi rapporti con la storia e la storia dell’arte, anche interagendo con parchi, ville, edifici storici e piazze di città d’arte. Dal 1999 ha avviato un ciclo di conferenze, invitato da università e istituti superiori d’arte, sulla sua attività nel contesto della cultura e- braica, della logica matematica e dell’arte contemporanea. Hanno scritto di lui, fra gli altri, Flavio Caroli, Caterina Limentani Virdis, Omar Calabrese, Piergiorgio Odifreddi, Pierre Du Bois, Giorgio Pressburger, Nadine Shenkar, Arturo Schwarz e Francesco Poli. Nel 2004 con Maria Luisa Trevisan ha dato vita a PaRDeS La- boratorio di Ricerca d’Arte Contemporanea a Mirano dove artisti di generazioni e culture diverse si confrontano su temi naturalistici e scientifici. In occasione delle Olimpiadi di Pechino 2008 è tra gli artisti esposti all’ Olympic Fine Arts. Nel 2010 un suo lavoro viene donato al Papa Benedetto XVI dal rabbino capo della Comunità Ebraica di Roma ed esce il film corto di Sirio Luginbül “Elena in PaR- DeS” dedicato al lavoro di Tobia Ravà. Nel 2011 è invitato ad esporre al Padi- glione Italia alla 54a Biennale di Venezia. Nel 2012 nel Principato di Monaco si è tenuta l’esposizione “Venezia-Venezia, da Francesco Guardi a Tobia Ravà”. La Compagnie Financière Edmond de Rothschild dedica a Tobia Ravà nel 2013, la prima mostra nella nuova location di Milano. Nel 2014 il Comune di Padova dedica a Tobia Ravà una grande mostra poi alle- stita anche a Tel Aviv e a Roma. Nel 2016 viene allestita al Palazzo Ducale di Sabbioneta una grande antologica dell’artista con 97 opere esposte poi presen- tata nel 2017 a Milano al Museo Tadini. Da novembre 2016 a giugno 2017 è stata allestita la mostra “Paint by Numbers” al New York al HUC-JIR Museum con alcuni lavori dell’artista. Nel 2019 Piergiorgio Odifreddi lo invita ad allestire la mostra per La poesia dei numeri primi, a Palazzo Acito di Matera in occasione dell’elezione della città a Capitale Europea della Cultura. Il Comune di Venezia apre poi in agosto e settembre alla Bevilacqua La Masa nella sede di Piazza S.Marco la mostra “Algoritmi trascendentali” con 64 opere recenti dell’artista. Nel 2020 è invitato ad esporre al Museo del Vetro a Murano e tra ottobre 2021 e gennaio 2022 è invitato ad esporre al Museo Civico di Asolo con una grande e- sposizione che lega l’arte contemporanea al Rinascimento.

BIOGRAPHY

Tobia Ravà (Padua, 1959), works in Venice and Mirano, has attended the International School of Graphics in Venice and Urbino. He obtained a degree in Semiology of Arts at Bologna University, disciple of Umberto Eco, Renato Barilli, Omar Calabrese e Flavio Caroli. He has been painting since 1971 and has exhibited since 1977 in personal and collective exhibitions in Italy, Belgium, France, Germany, Spain, Slovenia, Austria, Croatia, Brazil, United States, Canada, Argentine, Israel, Morocco, Russia, China, Japan . He is present in both private and public collections in Europe, United States, South America, in the Far East, in Africa and Australia. They wrote about him, among the others, Flavio Caroli, Caterina Limentani Viridis, Omar Calabrese, Piergiorgio Odifreddi, Pierre Du Bois, Giorgio Pressburger, Nadine Shenkar, Arturo Schwarz and Francesco Poli. Since 1988 he has been dealing with Hebrew iconography. In 1993 he is among the promoters of the Triplani group which, taking off from the double plane semiology, takes its name from the hypothesis of a third level of symbolic reading, next to those of meaning and significant. In 1998 he is among the founding members of the Contemporary Art Concert, a Cultural Association whose purpose is to gather together artists with the same affinity to re-qualify mankind by putting it in synonym with the ambient and enable contemporary art to be conscious of its relation with history and art history, also by interacting with exhibitions with parks, villas, historical buildings and squares in artistic cities. Since 1999 he has started a series of lectures, invited by Universities and Superior Schools of Art, based upon his activity in the context of Hebraic culture, of mathematics logic and contemporary art. Since then the artist has often been invited to give lectures and to exhibit also in the mathematical-scientific field, such as the Leonardo da Vinci Science and Technology Museum in Milan, of which we remember Sulle spalle dei giganti. Il mistero del numero :scienza o follia ?(June 3, 2004) and Elementi dialettici di calcolo trascendentale , la ghematrià tra matematica, arte e lingua; il valore numerico delle parole University of Rome Tor Vergata (May 21, 2019) In 2004 he gave life with Maria Luisa Trevisan to PaRDeS- Contemporary Art Research Laboratory in Mirano, where artists of different generations and cultures confront each other on naturalistic and scientific topics. On the occasion of the 2008 Beijing Olympics he was among the artists exhibited at the Olympic Fine Arts. In 2010 one of his works was donated to Pope Benedict XVI by the chief rabbi of the Jewish Community of Rome and the Sirio Lunginbül’s short film Elena in PaRDes was released, dedicated to the work of Tobia Ravà. In 2011 he was invited to exhibit at the Italian Pavilion at the 54th Venice Biennial. In 2012, the Venezia-Venezia, da Francesco Guardi a Tobia Ravà, exhibition was held in the Principality of Monaco. In 2013 Compagnie Financière Edmond de Rothschild dedicated the first exhibition in the new location in Milan to Tobia Ravà. In 2014, the Municipality of Padua organized an important personal exhibition of him which then was also staged in Tel Aviv and Rome. In 2016 a large anthological exhibition of the artist with 97 works was exhibited at the Palazzo Ducale in Sabbioneta which was later presented in Milan at the Tadini Museum and in Fiume-Rjeca (Synagogue) in 2017. From November 2016 to June 2017, the Paint by Numbers exhibition was held in New York at the HUC-JIR Museum with some works by the artist. In 2018 he was invited to participate in Art&Math at the Ecole Belge de Rabat and Casablanca, at Ricordi Futuri 4.0 at the Memorial of the Shoah binary 21 of Milan and at infanzia indimenticabile in Tel Aviv curated by Ermanno Tedeschi. In 2019 Piergiorgio Odifreddi invited him to set up elements of transcendental calculation within the project La poetica dei numeri primi for Matera European Capital of Culture. The exhibition curated by Maria Luisa Trevisan, professor of art history, critic of contemporary art exhibitions, is accompanied by a valuable hardcover catalog sponsored by the L’Occhio and Sist Art galleries and printed by Grafiche Turato of Rubano (PD), illustrated with images of some recent pictorial and sculptural works in bronze, terracotta, resin and marble, but also backlit light boxes, works on sublimation satin, works on mirrored catalyst aluminum, and also with a small anthology of graphics. The Pierre Du Bois Foundation in Lausanne, the L’Occhio and Sist Art galleries in Venice and the Stefan di Carbonera Foundry (TV) collaborate in the realization of the exhibition. Title of the exhibition: Tobia Rava’ ALGORITMI TRASCENDENTALI Curator: Maria Luisa Trevisan Organization: Bevilacqua La Masa Foundation of Venice-in collaboration with PaRDeS-Mirano Contemporary Art Research Laboratory Place: Bevilacqua La Masa Foundation: Gallery of San Marco Square 71/c Exhibition period: from 4 August to 15 September 2019 Timetable: every day from 11.00 to 18.00 ( closed every Tuesday and 5, 12, 19 August ) Patronages: Matera Basilicata Foundation 2019 Open Future, Kangourou della matematica- Università Statale di Milano and Pierre Du Bois Foundation of Lausanne.

BIBLIOGRAFIA

2011

Marzia Scalon, “Numeri poetici”, in “Tobia Ravà – Memoria d’Infinito” catalogo mostra.

2010

Paolo Navarro, da Venezia un quadro per Benedetto XVI, numeri e lettere ebraiche…, in Il Gazzettino di Venezia, 16 gennaio.
Mari Luisa Biancotto, di Tobia Ravà il dono del rabbino a Benedetto XVI, in “Il Mattino di Padova” “La Tribuna di Treviso”, “La nuova Venezia”, 20 gennaio.
Paolo Levi, Il dono di rav. Disegni al Papa, invito a una riflessione spirituale, “Netvision”, 09 febbraio.
AA.VV. Tobia Ravà, Galleria L’Occhio Venezia, su “Segno”, anno XXXV, n.228, gennaio marzo
Giovanni Costantini, Al Papa un dono “miranese”, in “La Vita del Popolo”, 21 gennaio.
Giorgia Calò, Un dono dall’alto valore simbolico, su “Shalom” anno XLII, n2, febbraio.
Michael Calimani, I numeri del mondo, nell’arte di Tobia Ravà…, in “Pagine Ebraiche” n.4, aprile.
Maria Luisa Trevisan, TREeQUATTORDICI, in “treequattordici opere di Tobia Ravà, folder mostra al Museo delle Mascchine Tessili I.T.I. Marzotto, Valdagno, marzo aprile.
Gioia Chilese, 14 marzo un curioso anniversario, in “treequattordici opere di Tobia Ravà, volder mostra al Museo delle Mascchine Tessili I.T.I. Marzotto, Valdagno, marzo aprile.
Erika Ferretto, L’universo di Tobia Ravà, in “treequattordici opere di Tobia Ravà, volder mostra al Museo delle Macchine Tessili I.T.I. Marzotto, Valdagno, marzo aprile e in “Juliet” n.150, dicembre gennaio.
Tobia Ravà, Nel giardino di PaRDeS, in “News Candiani”, 01 11, dicembre – gennaio.

2009

Daniele Capra, Quando i numeri diventano pittura. Un <<doppio>> Ravà a Castelfranco, in “La Tribuna” di Treviso, 7 febbraio.
Adelino Cattani, Quando i numeri si fanno incantevoli, in “Il Padova”, anno VI n.42, 21 febbraio.
Alberto Mattia Martini, Tobia Ravà, Ermanno Tedeschi Gallery Milano, in “ESPO arte” 57 febbraio-marzo.
Simone Soldera, Tobia Ravà e il suo viaggio, in “Il Duemila” n.3 marzo.
Fabio Perugia, la kabala ebraica nei paesaggi di Ravà, in “Il Tempo”, anno LXVII, n138, 21 maggio.
Arturo Schwarz, Tobia Ravà, “Ovvero…” in NEGBA PUGLIA, catalogo, settembre
Francesca De Filippi, Tobia Ravà – Trani, Castello Svevo, in “Exitbar.com”, 22 settembre

2008

Luca Lancise “Falce e martello” in ” Il Venerdì” di ” Repubblica” 1041, 29.03.2008, pp94-97.
Ginevra Cardinali “L’arte è cibo per la mente” in “Dossier Veneto” de ” Il Giornale”, pp144.147
anno 4 aprile 2008.
AAVV in “Spazio Casa” n.5, maggio 2008 p.36.
Jonathan Magonet, editor, “Siddur Tefilloth“, Publisched by Reform Judaism, London.
Caterina Colucci, Le creazioni di Tobia Ravà, in “Alberghi della Laguna” anno VI n.2.
Maria Luisa Trevisan, Paesaggi letterari, e Myriam Zerbi, Immagine, parola…, in “Finnegans” 14, 12/2008.

2007

Roberto vidali, Ravà e i numeri magici, in Zeno n.82 anno 3, 24 marzo 2007; Marco F. Picasso Tobia Ravà e la ghematrià, in Graphicus n. 1037 aprile 2007; Vicente Meavilla Seguì, Tobia Ravà un pitagorico italiano moderno, in Sigma matematika aldizkari n. 30, maggio 2007; B.A. Numeri in laguna in Xlatangente n.3, maggio 2007; Bartolo Luque y Lucas Lacasa Sucesiones matemàticas>El coleccionista de Nùmeros in Heraldo de Aragon, anno CXIII del 29 maggio 2007; Maria luisa Trevisan “Elementi dialettici di calcolo trascendentale“, depliant mostra
personale Museo Ebraico di Bologna MEB.
Maria Luisa Trevisan “Paesaggi Letterari” folder mostra PaRDeS Mirano.
Maria Luisa Trevisan “Elementi di calcolo trascendentale” conversazione con Tobia Ravà, in
” X la Tangente”, percorsi nella matematica, nov 2007 pp16-21.

2006

Giorgia Calò, Tobia Ravà codice binario in “RIVISTA di EQUIPEèCO” primavera 2006, Filomena Pacelli Codice Ravà in “Eventi Culturali” n.3 anno I marzo 2006, Gianna Braghin, Eventi Tobia Ravà codice Binario in “Il resto del Carlino” 30 marzo 2006, Danilo Maestosi, Le tele di Ravà, una cabala di numeri e lettere in “Il Messaggero cronaca di Roma” 17 marzo 2006, Gianna BraghinTobia Ravà Codice Binario in “Cicero” anno 4 n.10 aprile 2006, Fanco Tagliapietra, Tobia Ravà in “Images Art&life” n.74 primavera 2006, Fabrizio Federici, Quelle tele nascondono un segreto, in “Shalom” n. 4 anno XXXVIII aprile 2006, Michele Emmer, E gli artisti giocano con la logica, in “l’Unità” 5 giugno 2006;
Adriano Favaro, Troppi scienziati stanno zitti, in “Il Gazzettino” 10 giugno 2006;
Viviana Levi, Le opere di Tobia Ravà esposte a Roma, in “Il Portavoce” n°2 2006;
Maria Luisa Trevisan, Nardò: Fondamenta di pace, depliant mostra 18/08 – 30/09/2006;
Osvaldo Scorrano, Un “vortice di pace“, in “La Gazzetta del Mezzogiorno”, Lecce e Provincia, 7 settembre 2006;
Adriano Favaro, Quando i funghi si trasformano in arte, in “Il Gazzettino”, 24 settembre 2006;
Francesca Nodari, Una mostra d’arte a Soncino, in il “Giornale di Brescia”, 3 settembre 2006;
Cristina Tagliabue, L’immaginario dei numeri, in “Nòva”- “Il Sole 24 ore”, 26 ottobre 2006;
Francesca Nodari, Tobia Ravà, Juliet n. 130, dicembre 2006.

2005

Marina Pillinini, Oltre le forme, in “Spazio Casa” anno 17 n.9 settembre 2005; Alessandra D’Alano, L’universo dei segni di Tobia Ravà, The universe of signs of Tobia Ravà testo bilingue, in “Zoom su – on board” Prestige Edition International anno 7° n.3 settembre 2005; Nicoletta Consentino, Ravà geometrie mistiche, in “La Nuova” di Venezia e Mestre 21 novembre 2005; Peter Hillman, Equazioni di pace, in “Quark” n. 59 novembre 2005; Nicoletta Consentino, Mirano, a villa Donà delle Rose sculture e visioni nel parco, in “La Nuova” 19 dicembre 2005;

2004

Ennio Pouchard, Dal tutto all’uno, pensieri su Tobia Ravà, in AA. VV. a cura di Maria Luisa Trevisan, Fondamenta di Pace, Fondazione Villa Benzi Zecchini, Caerano di San Marco 2004
Monika Varga, Tobia Ravà, in “Juliet”, n°117, aprile-maggio 2004; Francesca Capelli, Faccia a faccia tra il matematico Piergiorgio Odifreddi e l’artista Tobia Ravà, in “Quark”, n° 40, maggio 2004; Maria Chiara Monadi, Sentieri spirituali tracciati dalla memoria, in “Tribuna sammarinese”, 12 maggio 2004; Anna Sauerbrey, Zahlenmistik bringt Welt ins Wanken, in „MRZ. Mainz Rhein Zeitung“, 23 giugno 2004; Maria Luisa Trevisan, Tobia Ravà. Memoria del futuro. I trentadue sentieri, in “Segno”, n. 198, settembre ottobre; Liliana Weimberg, Arte e Kabbalà, in “il portavoce”, n. 4, ottobre-dicembre.

2003

M.C. Galantini, Tobia Ravà, in “juliet”, n. 11, febbraio-marzo; R. Vidali, Dall’alef alla tav, intervista con Tobia Ravà, in “Network”, aprile; V. Magno, La pittoscrittura di Tobia Ravà, in “Il Gazzettino di Treviso”, 16 aprile. Camilla Bertoni, Tra ragione e sentimento – in “L’Arena di Verona” 22 settembre 2003. Maria Cristina Galantini, Tobia Ravà, in AA. VV. a cura di Maria Luisa Trevisan, Sogno di pace – Halom Ha Shalom, Centro Culturale Anna Frank, Merano 2003
D. B. A., La memoria del futuro nelle opere di Tobia Ravà, in “L’Arena, 8 settembre 2003
Camilla Bertoni, Tra ragione e sentimento, “L’Arena”, 22 settembre 2003
D. M., Friedenstraumen mit Kunstwerken, in „Dolomiten“, 27 ottobre 2003

2002

Habad Communication, L’Arte di Ravà e le note di Fink, in “Il Bollettino della Comunità Ebraica di Milano”, gennaio; MPI, Dans l’art, tout est permis, in “DNA Dernier nouvelles du lundì”, Strasbourg, 4 marzo; M.G. Gregori, Diamo i numeri, in “Carnet”, Anno 8, n. 3, marzo; Tobia Ravà, Energie per una nuova civiltà, in “Alimentarte”, catalogo, Mira (VE); P. Navarro, Questi sono i colori della pace, intervista con Tobia Ravà e Abdallah Khaled, in “Il Gazzettino di Venezia”, 6 ottobre; M. Scapin, Tobia Ravà-l’arte tra codici e messaggi, in “Alberghi della laguna”, dicembre 2002-gennaio 2003.

2001

Schwab, N., Notre Musee Imaginaire, Almanac du KKL, Strasbourg 5761-2001; Lettera matematica, n. 39-40, Centro Eleusi Università Bocconi, Ed. Springer, marzo-giugno; AM “Byzantinische, Maurische und Judische Motive, in “Eckernförderer Zeitung, 5 maggio; HP, Venedige auf Einem Mosaik aus Zhalen, in “SH Landeszeitung, 10 maggio; HJJ Mystiche Zahl “Venedig”, in “Kieler Nachrichten”, 9 maggio; Rendsburg Jüdischen Museum, Variationem um Venedig, in “W Land”, giugno; JRK Zahlen Spielerein von Tobia Ravà, in “Kieler Nachrichten”, 7 giugno; Tobia Ravà, Il codice dinamico dei creatori sincronici, in “Contatto/Contagi”, catalogo, Este; Bottazzini U., Ma che cosa hanno in testa i matematici?, ill. in “Il sole 24 ore”, 29 luglio; M. Milan, Una mostra che ancora non c’è, in “Il Corriere di Rovigo”, 6 agosto; E. Di Martino, I numeri e le donne proibite di Ravà, in “Il Gazzettino di Venezia”, 10 agosto; D. Morsa, Laboratori dell’arte…, in “La libertà”, 12 agosto; Jona R., Lettere numeri e colori per un mondo surreale, in “Shalom”, n. 9, settembre; Variazioni esponenziali, Lettera matematica, n. 41, Centro Eleusi Università Bocconi, Ed. Springer, settembre.

2000

Anna Palombo, Imaginary personal, Galeria Catalana, Vic, gennaio; Myriam Zerbi, Tobia Ravà, in “Juliet”, n. 98, june; Tobia Ravà: filo diretto, in “Ex voto per il millennio”, a cura di N. Micieli, Jaka Book, Pontedera, giugno, p. 119; Tobia Ravà, Concerti per il futuro, in “Anatomie del paesaggio”, catalogo, Este; Adriano Favaro, Ravà dipinge un mondo di numeri, in “il Gazzettino”, 11 agosto; Jean-Jacques Biton, Peinture et Philosophie cabalistique, in “Actualité Juive”, settembre; Myriam Ottolenghi, A colloquio con gli artisti: Tobia Ravà, in “Il Museo dei lumi”, ed. della Fond. Arte Storia e Cultura ebraica a Casale M. e nel Piemonte, settembre; Elena Filanti-Maurizio Sciaccaluga, Dalla Torah a Signac. Dipinti cifrati di Tobia Ravà, in “Arte”, dicembre.

1999

S. Zannier, Tobia Rava, su “Flash Art”, n. 213, gennaio; E. Pouchard, Nella pittura “tridimensionale” di Tobia, in “II Gazzettino”, 17 marzo; R, Tabozzi, Numeri in liberta, in “Case K Country”, marzo; R. Jona, Quei numeri che creano la realtà, su “Shalom”, n. 4, aprile, L. Caserta, Tobia Rava. Opere, codici, paesaggi, in “Quadrivio” n, 6, giugno; E. Dezuanni, Tobia Rava, in “Juliet 93”, giugno; U. Daniele, T. Fornero, M.L, Trevisan, Triplani – Rivelazioni, Comune di Finae Ligure, Galeria Bersani; M. Apollonio, II fascino della cultura ebraica, in “Messaggero Veneto”, 8 ottobre; E, Uccello, Quadri da decodificare, in “II Piccolo”, ed. Gorizia, 20 ottobre, M.L. Trevisan, Quadri cifrati, in “Ideale”, n. 3, autunno; H.B., La Pintura numerica de Tobia Rava a la Galleria AB, in “CZ”, 12 novembre, Granollers Barcellona.

1998

L. Majer, Contemporanea a Villa Farsetti, Comune di S. Maria di Sala (Ve), M.L. Trevisan, Tobia Ravà – Cesare Vignato, Galleria Punto d’Incontro, Bolcgns; M. Donini, Pittura veneta alla “Punto d’Incontro”, in “La Ti-ibuna”, n’ 13, p. 10; M.L. Trevisan, Orizzonti dall’Altrove, Galleria Estro, Padova; P, Vignato, Esoterismo ebraico negli “Orizzonti dall’altrove” di Rava, “II Mattino di Padova, 14 giugno, AA.M/., Gli elementi: Acqua, aria, terra, fuoco, a cura di M,L. Trevisan, Sant’Elena, Banca di Credito Cooperativo (Pd); AA.’vV., Mandino, Rava, Silberstein, Aspetti di arte ebraica in Italia, a cura di M.L. Trevisan, F.l i Corradin Editori (Pd), Lucia Majer, Tobia Ravà, in “Art in laly” a’ 11, Verona, pp. 21-25, Virginia Baradel, Quadri di cultura ebraica, “II Mattino di Padova”, 1 5 settembre; P. Vignato. l e soglie di Tobia Ravà, “II Mattino di Padova”, 20 ottobre; S. Bellini, Paesaggi intellettuali, oltre la meta, “II Piccolo”, 11 novembre

1997

AA.W. (a cura di E. Gusella), Triplani – Soglie parallele, Comune di Padova; M.L. Trevisan, Oltre la soglia dei Triplani, Intervista a Tobia Ravà, ir “Zeta News”, inser.; M. Pe”chioli, Elementi di una fisica esotica, “La Stanza Rossa, anno Vl, n° 24, apr.-giu.; M. L. Trevisan, Tobia Ravà, Segno, n° 159, nov.-dic., p. 57.

1996

D. Czerny, La parola perduta, Edizioni I’Egizia, To nc, L, Majer, Triplani group, in “Images Art 8 Life”, nn. 35-36, pp. 28-31; L. Bortolatto, … Nel III centenario del- la nascita ch G.B. Tiepolo Le Venezie, GMV.

1995

p. 92. 1995: U. Daniele, S. Zannier, Triplani raid, Blended Editrice, Vicenza, F. Storai, Itinerari relativi. Paradosso, sineddoche, metafora. Intervista a Tobia Ravà, in “La Stanza Rossa”, anno IV, genn. – febb., pp, 23-25; P. Farini, Lentamente verso l’alto, in “Cortina”, anno XVII, n° 1, estate, pp. 70-71, C. Semenzato, Il Gruppo Triplani, in Memorie e attese 7895 – 1995, XLVI Biennale Internazionale d’Arte Venezia, catalogo della mostra a cura di L. Bortolatto, Arcari Edtore, Mogliano Veneto, pp. XXXVI, 86-87, 94-95.

1994

M, G. Savoia, Tobia Ravà, in “Archivio”, anno Vl, n’ 5, p, 3I; G. Wurmb andt, Le metamorfosi di Tobia Ravà, in “Segno Grafico”, n° 5, febb., p. 6, id., Itinerari di un’artista “fantastico”, in “Quadri & Sculture, n 8, ap.-mac,, pp. ‘I C-17, A. Lippo, Aspetto ludico e raffinata ironia nelle opere di Tobia Ravà, in “Porto Franco”, anno Vl, n° 22, ot, – dic,, pag. 24, S. Zannier, Tobia Rava, in “Flash Art”, n 189, dic, 1994 – gen

1993

U. Daniele, Triplani. Cinque giovani simbolisti in volo su Vicenza Arte ’93, Blended Editrice, Vicenza, id., Meuble. Pezzi unici per l’arredamento, Blended Editrce, Vicenza; id., Triplani, in “ArtLeader”, anno 2, n’ 10, genn.-febb., pp.70-71, M. Faussone Boido, Tobia Ravà. Simboliche emozioni in “Gazzetta d’Asti”, 28 mag., p. 12; E. Planca, La creazione artistica in diretta nei ready-mades trasformati, ir “Arte” sippl. n’ “45, nov., po. 52-53.

1992

M. Malacarne, Tobia Ravà e il Neobarocco, in “Vivere a Venezia’, 1 febb., p, 9, N. Micieli, I dolci inganni di Ravà, in “II Tirreno”, 19 giu., p. 8; M. Zucconi, Neobarocco. Sogni di architetture e labirinti, in “Ville e casali”, anno III, n 5, giu., pp. 106-109, J. Pietrobelli, Tobia Ravà al Prato dei Miracoli, in “La Gazzetta di Pisa”, 20 giu., p. 7; U Daniele, Profili del futuro, in “ArtLeader”, magg.-giu,, n’ 6, pp. 64-65.

1991

O. Calabrese, L’orrore del vuoto in Tobia Ravà, in Caos e bellezza, Domus Academy Edizioni, Milano, pp. 94-99; M. Conti, Tobia Ravà. Prospettive dialettiche, in “Il meridiano”, 21 febb.; A. Castelpietra, Paesaggi d’Oriente in timbri cromatici, in “Il Piccolo” Trieste, 19 febb.; S. Molesi, Dalle tecniche miste ai Adriana Cicognani alla dialettica di Rava, in Trieste Oggi”, 22 febb.; O. Calabrese, Per gioco ho inventato il neobarocco ed ora è un affare serio, in “Sette” suppl, al “Corriere della Sera”, 8 giu., pp, 17-18; E. Mannucci, Si chiama barocco il nuovo stile del 2000, in “Oggi” 19 giu.; Mv, M., C’e anche chi vuole che il caos sia bello, in “Famiglia Cristiana”, n 25, 1 9 giu., p. 14’I; A. Carbe, Tobia Rava. Fantasie veneziane, in “Leadership Medica”, anno Vl, n’ 7, pp. 70-71; M. G. Savoia, Prospettive dialettiche di Tobia Rava, in “Archivio”, ott., p. 12,

1990

C. Cattani, Architetture, pero celesti, in “II Mattino dell’Alto Adige”, 1 aprile, p. 22; P. Steinhaus, Ravà, Le emozioni del colore esploso, in “II Mattino dell’Alto Adige”, Merano, 19 aprile, p, 21; R. Lamperini, Tobia Ravà, in “Arte lllustrata”, anno IV, n’ 1, p. 58, P. Rizzi, L’interdetto, in “II Gazzettino”, terza pagina, 30 ottobre; Mediterranee Grafiken. Tobia Rava im Studio Capricornus, in “Eckenforderer Zeitung”, 30 nov., p. 16; O. Calabrese, Le prospettive diaiettiche di Tobia Rava, in “La Gazzetta delle Arti”, nov.-dic,, p. 25; N, Magnoni, Naggio verso la radice delle cose, in “Il Resto del Carlino”, Bologna Arte, 8 dic..

1989

P. Navarro, Arte-vita, il binomio di Rava, in “II Gazzettino”, 8 nov., inserto di Mestre.

1984

A. Bertoli, Tobia Ravà, Venezia Viva Carnevale 84, catalogo, Opera Bevilacqua La Masa, 68′ Mostra Collettiva, Venezia, catalogo; A. Bertoli, Tobia Ravà, Ass, Int. Incisori, Galleria TK, Trieste, catalogo; Centro Europeo Iniziative Culturali, Rassegna d’Arte Italiana, Berlino, C.E,I.C. Roma; Opera Bevilacqua La Masa, 69′ Mostra Collettiva, Venezia, catalogo.

1983

R. Moino Fletzer, Tobia Ravà espone a Roma, “L’idea’ (Na), aprile, anno XXXX, n, 13-14; M. Collacciani, Mostra di Tobia Ravà alla S. Marco “II Tempo”, 3 febbraio, Opera Bevilacqua La Masa, Comune di Venezia, 34 Giovani Grafici Veneti, Museo dell’Immagine e deI Suono, S. Paolo del Brasile, catalogo, M. Stefani, Tobia Ravà, “II Gazzettino” di Venezia, aprile; A. Bertoli, Ravà: Differenze, in “”II La Vernice”, anno XXII, n. 218; P. Rizzi, Ravà: Promesse mantenute, in “II Trifoglio”; R. Jona, Sognando Venezia a colori, in “Corriere mercantile”, Genova, 23 giugno; Promotrice delle belle arti, Esposizione arti figurative, Torino, catalogo.

1982

V. Bottino, Architettura di Tobia Ravà, Corriere di Torino e Provincia 5 febbraio. A. Dragone, Le Mostre d’Arte a Torino, in “La Stampa”, 9 febbraio. A. Mistrangelo, Il Segno arabescato di Tobia Ravà, in “Stampa sera”, 10 febbraio. F. Sacerdote, Pittura e grafica di Tobia Ravà, in “Ha Keiilah”, febbraio. G. Disegni, Scrittura arcaica e note musicali, in “Shalom”, febbraio. P, Fraccalini, Tobia Ravà, in ‘La Vernice”, aprile, anno XXI n. 215.

1981

10a Biennale Nazionale del Disegno, Torre Pellice (TO), catalogo. Paola Costa, da Mittelberger espone Tobia Ravà, in il notiziario di cortina 23 30 agosto. Opera Bevilacqua la Masa, 66° mostra collettiva , catalogo dicembre. Bolaffi, Catalogo della Grafica Italiana n. 11, Giorgio Mondadori e Associati.

1980

Segno Grafico, in “La Venice”, n. 5-6. Enzo di Martino, Ravà, nella rubrica arte e Cultura, il Gazzettino.

1979

Opera Bevilacqua La Masa, 64° mostra collettiva, catalogo.

BIBLIOGRAFIA TEORICA

Bibliografia ghematria

Gershom Scholem, “La Kabbalah e il suo simbolismo”, Einaudi, Torino, 1980

Giulio Busi e Elena Loewenthal, “Mistica ebraica”, Einaudi, Torino, 2006

Gutman G. Locks, “The spice of torah-gematria”, The Judaica Press, New York ,1985

Arthur Green, “Queste sono le parole”, Giuntina, Firenze, 2002

Gabriele Mandel, “L’alfabeto ebraico”, Mondatori, Milano, 2000

Giorgio Israel, “La Kabbalah e la mistica dei numeri” in Matematica e cultura 2004 a cura di Michele Emmer, Sprinter, Milano, 2004

Gershom Scholem, “Le grandi correnti della mistica ebraica”, Il Melangolo, Genova, 1986

Moshe Idel, “Cabbalà nuove prospettive”, Giuntina, Firenze, 1996

Nadav Crivelli, “I numeri del segreto”, edizioni La Sapienza della verità, Milano, 1990

Giulio busi, “Simboli del pensiero ebraico”, Einaudi, Torino, 1999

Daniela Saghì Abravanel, “Il segreto dell’alfabeto ebraico”,DLI-Mamash, Milano, 1999

Giorgio Israel “La Kabbalah” Il mulino bologna 2007


Giulio Busi Mantova e la Qabbalah catalogo mostra Mantova Skira Milano 2001

Alexandre Safran Saggezza della Kabbalah Mondadori Milano 1990

Roland Goetschel La Cabbalà Giuntina Firenze 1995

Amir D.Aczel Il mistero dell’alef Il saggiatore Milano 2002

a cura di Elio e Ariel Toaff Il libro dello splendore SE srl Milano 2000

Nadav Crivelli Maschio e femmina li creò edizioni Elysium Roma 2004

SITI SULLA GHEMATRIA

www.kabbalah.info
www.kabbalah.com
www.jewfaq.org
www.cabala.org
www.alchimiaemistica.splinder.com
http://users.libero.it/claudioronco/